Come rafforzare il sistema immunitario con i rimedi naturali?

Pubblicato il 16/12/2021


Con l’arrivo dell’inverno siamo maggiormente esposti ai più comuni disturbi delle vie respiratorie tra cui raffreddore, mal di gola, tosse e influenza. Oltre a lavarsi frequentemente le mani e a ridurre al minimo i contatti quando stiamo poco bene, fortificare il sistema immunitario rappresenta sicuramente una strategia vincente per affrontare al meglio il periodo invernale. A parlarne è la Dottoressa Elisa Cavina della farmacia comunale N. 8 di Ravenna.

Che ruolo può avere l’alimentazione contro i malanni dell'inverno?

"Un ruolo cruciale. Si deve preferire frutta e verdura di stagione, ricche di vitamine, di antiossidanti e di sali minerali. È poi consigliata l’integrazione di probiotici per riequilibrare la flora intestinale e lo svolgimento di una regolare attività fisica".

Anche la natura può essere d’aiuto nel proteggere il nostro benessere?

"Sì, in quanto offre preziosi alleati che possono sostenere le nostre difese, tra cui piante officinali come Echinacea, Uncaria e Astragalo, la cui efficacia è supportata da evidenze scientifiche".

Qual è l’azione dell’Echinacea, pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae originaria del Nord America?

"Si basa sull’attivazione di macrofagi e linfociti, componenti della risposta immunitaria specifica. La sua azione terapeutica è stata dimostrata da esperimenti condotti in vitro e confermata da studi clinici, evidenziando un effetto benefico nel prevenire infezioni delle alte vie respiratorie e ridurre severità e durata di patologie e disturbi respiratori".

Prodotti consigliati per il sistema immunitario

Ecco alcuni prodotti consigliati da Farmacie Ravenna per il sistema immunitario:

Quali sono i benefici dell’Uncaria?

"Si tratta di una pianta della famiglia delle Rubiacee, originaria dell’Amazzonia, la cui azione immunomodulante è conferita da alcaloidi che inducono l’attivazione di linfociti, responsabili della risposta immunitaria dell’organismo. La sua efficacia nel rinforzare le difese immunitarie è supportata da un’azione antinfiammatoria e antiossidante che la rende utile ed efficace sia in prevenzione, sia per ridurre la durata di infezioni delle vie respiratorie e delle comuni malattie da raffreddamento".

C’è poi l’Astragalo... 

"Sì, una pianta della famiglia delle Fabaceae, originaria della Cina, con proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie e adattogene. Le sue radici sono ricche di saponine, flavonoidi e polisaccaridi, sostanze cui è attribuita l’azione immunomodulante, poiché stimolano i macrofagi, favoriscono la capacità fagocitaria dei linfociti e potenziano l’effetto dell’interferone".

Utilizzando estratti titolati e standardizzati di queste piante officinali, la farmacia comunale N. 8 ha messo a punto, nel suo rinnovato laboratorio galenico, alcuni preparati fitoterapici, sempre disponibili e acquistabili senza ricetta medica, in grado di alleviare alcuni dei più comuni disturbi di questo periodo. Quali sono?

"Ne abbiamo tre, a partire dall’Echinacea composto, una soluzione idroalcolica a base di tinture madri e macerati glicerici di echinacea, propoli, rosa canina, ribes nigrum e timo in cui viene sfruttata l’azione immunostimolante dell’echinacea, quella battericida di propoli e timo, quella antinfiammatoria del ribes nigrum e l’azione immunomodulante della vitamina C contenuta in grande quantità nella rosa canina. C’è poi il Papaia composto capsule, a base di papaia, echinacea, propoli e alga klamath, in cui viene sfruttata l’azione sinergica di questi estratti per coadiuvare le naturali difese dell’organismo. E anche l’Astragalo composto capsule, preparato in cui l’azione immunomodulante è attribuita ai polisaccaridi contenuti nella radice dell’astragalo in sinergia con gli alcaloidi presenti nella corteccia dell'uncaria e la vitamina c di cui è ricca la rosa canina".

Attento alla cura e al benessere dei propri clienti, lo staff della Farmacia Comunale N. 8 è a disposizione per consigliare quali, tra le varie preparazioni, siano le più indicate per le problematiche di ogni paziente.