Eritema Solare: Cause, durata e rimedi per una pelle protetta e sana

  30/05/2024- Pubblicato in I consigli di Farmacie Ravenna

Per tante persone l'estate vuol dire una sola cosa: tintarella. Tantissime persone ogni anno non vedono l'ora di stendersi al sole e prendere quel naturale e bellissimo colorito ambrato, derivante dall'esposizione ai raggi del sole. Tutto fantastico. Peccato che possa capitare di ritrovarsi con un eritema solare.

L'eritema solare è una reazione infiammatoria della pelle causata da un'eccessiva esposizione ai raggi UV senza le dovute precauzioni. Scopriamo di più su questa fastidiosa problematica che non colpisce solo d'estate.

A cosa è dovuto l'eritema solare?

Abbiamo appena accennato a come l'eritema solare sia un'infiammazione cutanea dovuta ad un'eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti (UV) del sole. Questa condizione è il risultato diretto del danno alle cellule cutanee e al DNA indotto dai raggi UVB, particolarmente energici e dannosi. Quando la pelle viene esposta a quantità elevate di radiazioni UV, il corpo risponde liberando mediatori infiammatori, come le prostaglandine e istamine, che causano arrossamento, gonfiore e dolore caratteristici dell'eritema.

Il rischio di sviluppare un eritema solare aumenta in assenza di protezioni adeguate, come creme solari con un elevato fattore di protezione (SPF)eabbigliamento protettivo. La predisposizione individuale, come la tonalità della pelle più chiara, può anch'essa aumentare la vulnerabilità ai danni solari.

È essenziale comprendere che l'eritema solare non è solo un problema estetico o temporaneo. Ripetute esposizioni non protette possono portare a danni cutanei cronici, invecchiamento precoce della pelle e aumentare significativamente il rischio di sviluppare tumori cutaneimelanomi. Pertanto, adottare misure preventive è fondamentale per la salute a lungo termine della pelle.

Prevenzione e trattamento dell'eritema solare

La soluzione migliore, per evitare eritemi e proteggere la propria pelle, è quella di utilizzare creme solari con un alto fattore di protezione (SPF). Vi consigliamo di utilizzare creme dai 30SPF in su, per una maggiore protezione. Sul nostro sito infatti troverete un'intera categoria dedicata proprio a prodotti e creme solari.

Qualora abbiate un eritema solare è consigliabile utilizzare creme a base di corticosteroidi, come l'idrocortisone al 1%.
Questi prodotti sono efficaci nel ridurre l'infiammazione e il prurito associati all'eritema solare. Tuttavia, è importante utilizzarli solo per brevi periodi e sotto la supervisione di un medico, poiché un uso prolungato può comportare effetti collaterali.

Un'altra opzione valida sono le creme lenitive contenenti aloe vera o calendula. Questi ingredienti naturali hanno proprietà anti-infiammatorie e idratanti che possono alleviare il rossore e la sensazione di bruciore. Le creme con pantenolo (pro-vitamina B5) sono altrettanto utili, grazie alla loro capacità di rigenerare i tessuti cutanei danneggiati.

Ecco una selezione dei migliori prodotti per trattare gli eritemi solari disponibili sul nostro sito:

  • Foille Scottature Crema 29,5g: un prodotto indicato per ustioni minori, eritemi solari, irritazioni cutanee da agenti chimico-fisici e punture di insetti. Decisamente il più famoso e il più utilizzato sul mercato;
  • Cortidro Crema Dermatologica 20g: si tratta di un farmaco ad uso topico per il trattamento degli eritemi solari, delle punture d'insetto, delle ustioni circoscritte e degli eczemi;
    -30%
    Sofar Cortidro Crema Dermatologica Punture di Insetti 20 g 0,5%
    € 10,59 € 15,30 -30%
    Avvisami quando disponibile
  • Sintotrat Crema Dermatologica 20g: farmaco a base di Idrocortisone Acetato 0,5% per il trattamento sintomatico di eritemi, ustioni e punture di insetto;
  • Connettivina Sole Spray: uno spray a base di Acido Ialuronico ed estratto di Avena per stimolare la rigenerazione dei tessuti in un pratico formato portatile da 50ml. Dona freschezza e sollievo dai sintomi di eritemi solari e scottature di vario genere;
    -43%
    Fidia Farmaceutici Connettivina Sole spray scottature ed eritemi solari 50ml
    € 7,24 € 12,90 -43%
    Avvisami quando disponibile
  • Dermovitamina Fotoclin: un prodotto per il trattamento delle scottature, delle bruciature, delle ustioni minori, delle abrasioni e degli eritemi solari. Formulato con Calmilene per lenire e proteggere la pelle.

In conclusione, la scelta della crema adatta per l'eritema solare deve essere fatta con attenzione, preferibilmente consultando un dermatologo per una diagnosi accurata e un trattamento personalizzato.

Quanto può durare un eritema solare?

La durata di un eritema solare può variare in base a diversi fattori, tra cui l'intensità dell'esposizione solare, il tipo di pelle e le misure di trattamento adottate. In genere, i primi sintomi di un eritema solare, come arrossamento e dolore, possono manifestarsi entro poche ore dall'esposizione al sole. Questi sintomi raggiungono il loro picco solitamente entro 24-48 ore. La fase acuta dell'eritema può durare da 3 a 7 giorni. Durante questo periodo, la pelle può presentare gonfiore, calore e vesciche nei casi più gravi.

Dopo la fase acuta, la pelle comincia a desquamarsi e a rigenerarsi. Questo processo di guarigione completa può richiedere ulteriori 7-10 giorni. Tuttavia, in casi particolarmente severi o con complicazioni, come infezioni secondarie o danni profondi alla pelle, la guarigione potrebbe prolungarsi fino a diverse settimane.

In caso di eritema solare persistente o grave, è consigliabile consultare un medico per valutazioni e trattamenti appropriati.

Cosa non fare con un eritema solare

È fondamentale sapere cosa evitare per prevenire ulteriori danni e favorire una rapida guarigione.

  1. Prima di tutto, è essenziale non esporre nuovamente la pelle scottata al sole. Ulteriori esposizioni possono aggravare il danno cutaneo e aumentare il rischio di complicazioni a lungo termine, come l'invecchiamento precoce della pelle o il melanoma.
  2. Evitare l'uso di prodotti contenenti alcol o profumi sulla pelle affetta da eritema solare. Questi possono irritare ulteriormente la pelle già compromessa e causare dolore aggiuntivo. Allo stesso modo, è importante non utilizzare scrub esfolianti o lozioni abrasive che potrebbero danneggiare ulteriormente l'epidermide.
  3. Non grattare o sfregare la pelle scottata. Questo comportamento può causare infezioni e ritardare la guarigione. In caso di prurito intenso, è consigliabile utilizzare creme lenitive specifiche prescritte dal medico.
  4. Infine, evitare bagni caldi o docce bollenti. L'acqua calda può aumentare l'irritazione e prolungare il processo infiammatorio. Optate invece per acqua tiepida e utilizzate saponi delicati senza profumi.

Seguendo queste indicazioni, si può migliorare significativamente il processo di recupero e prevenire complicazioni future legate all'eritema solare.

 
Blog menu