Noleggio Elettromedicali

Pubblicato il 29/11/2017


Ravenna farmacie effettua un servizio di noleggio di strumenti elettromedicali che per la loro semplicità d’uso, possono essere utilizzati in autonomia presso il proprio domicilio e comprendono: bilancia elettronica pesa bambini, tiralatte elettrico, aerosol, tens-elettrostimolatore, magnetoterapia, ultrasuoni, ionoforesi e aspiratore muco.
Il noleggio di strumenti elettromedicali risulta, il più delle volte, economicamente vantaggioso rispetto all’acquisto, specialmente quando la necessità di utilizzo è limitata a brevi periodi o a cicli di terapia. Tuttavia raccomandiamo il loro utilizzo in seguito a consiglio medico e con cautela.

La magnetoterapia genera campi magnetici che eccitando le cellule aiutano la rigenerazione dei tessuti ossei e cutanei, migliorano la circolazione sanguigna e stimolano la produzione di endorfine da parte del sistema neurovegetativo, riducendo così il dolore che accompagna lo stato infiammatorio. Particolarmente indicata nella terapia di traumi, contusioni, contratture, tendenti, fratture e dolori articolari.
Controindicata ai portatori di pacemaker o di altre apparecchiature elettroniche, alle donne con spirale e in stato di gravidanza e a minori di 18 anni.

L’ultrasuono emettendo onde sonore nei tessuti dell’organismo esplica un’azione di tipo meccanico che si traduce in un micromassaggio, ed un’azione di tipo termico derivato dalla trasformazione in calore dell’energia vibrante. L’ultrasuono in questa maniera ho un effetto analgesico, antinfiammatorio, di riassorbimento ematomi, contratture e calcificazioni. In ambito estetico viene utilizzato nel trattamento della cellulite, in quanto incrementa la plasticità del tessuto connettivo, e nella riduzione della massa grassa, in quanto aumenta la microcircolazione e il volume delle cellule adipose favorendo la fuoriuscita degli acidi grassi.
L’ultrasuoni non va utilizzato sull’area cardiaca, sulla regione cefalica, sugli organi sessuali e in prossimità del midollo osseo
Controindicato in donna in stato di gravidanza, nei bambini in fase di accrescimento, nei soggetti anziani con marcata componente osteoporotica poiché aggrava i fenomeni di decalcificazione dell’osso, in caso neoplasie e tromboflebiti.

La ionoforesi permette l’introduzione di un farmaco nell’organismo attraverso l’epidermide, utilizzando una corrente continua prodotta da un apposito generatore.
Il principale vantaggio della somministrazione di farmaci con questa modalità è quello di applicare il farmaco direttamente nella sede corporea interessata dalla patologia.con conseguente regressione dei sintomi in un tempo minore.
Particolarmente indicato nelle affezioni dolorose dell’apparato muscolo-scheletrico, derivanti da artrite, artrosi, sciatica, lombalgia, cervicale, strappi muscolari, ecc. Controindicato ai portatori di pacemaker e di protesi metalliche, alle donne con spirale e in stato di gravidanza, in presenza di lesioni cutanee, aritmia cardiaca ed epilessia.

L’elettrostimolatore consente di eccitare le cellule nervose che trasportano l’impulso elettrico alla placca motrice con conseguente contrazione delle fibre muscolari. La sua attività risulta utile per prevenire o ritardare l’atrofia dei muscoli non utilizzati, rilassare gli spasmi muscolari, aumentare la circolazione sanguigna e le capacità muscolari (forza e resistenza), rieducare i muscoli al movimento e previene trombosi venose.
Controindicato in donne in stato di gravidanza, portatori di pacemaker e in caso di problemi neurologici, patologie cardiache, tromboflebiti, neoplasie, epilessia, diabete e ipertensione arteriosaIl ricorso all’elettrostimolazione è inoltre controindicato nel caso in cui si sia febbricitanti o affetti da patologie tumorali.
Non è idoneo per dimagrire in quanto non si bruciano significative quantità di calorie

La TENS consiste nell’applicazione sulla cute di lievi impulsi elettrici, che attivano fibre nervose di grosso diametro riducendo così la percezione del dolore. L’effetto antalgico della TENS è quindi da attribuire all’inibizione delle afferenze nervose coinvolte nella trasmissione nocicettiva.
Indicata nel ridurre le manifestazioni dolorose anche croniche causate ad esempio da artrite, mal di schiena, lesioni sportive e dolori mestruali
Controindicata in caso di neoplasie, patologie cardiache in donne in gravidanza e a bambini di età inferiore a 12 anni Non va utilizzata in soggetti portatori di di pacemaker, su ferite, piaghe o su zone di alterata sensibilità cutanea e nella zona anteriore del collo perché si rischia di evocare uno spasmo laringeo.

SalusCard

Turni Farmacie

Comunali aperte e di turno in questo momento
La farmacia comunale più vicina