Come trattare al meglio i traumi sportivi

Pubblicato il 21/11/2019


Intervista al dott. Ernesto Pierfrancesco Contarini

Fin dall’antichità lo sport è sempre stato apprezzato per i suoi apporti benefici all’organismo. I latini solevano dire “mens sana in corpore sano.” Come in ogni cosa, però, c’è l’altra faccia della medaglia: lo sport porta a traumi sportivi lievi o anche gravi. Si passa dalle piccole e lievi tendiniti nei professionisti di freccette ai grandi traumatizzati negli sport di velocità.

Tuttavia, è molto meglio per il nostro organismo fare una bella passeggiata o una corsetta nel parco, piuttosto che passare ore seduti davanti alla tv. Ecco quindi a seguire l'intervista realizzata al dott. Ernesto Pierfrancesco Contarini in relazione ai traumi sportivi, ma prima scopriamo insieme quali sono i prodotti consigliati per trattare i traumi sportivi lievi o gravi.

Prodotti consigliati per i traumi sportivi

Farmacie Ravenna vi consiglia i seguenti prodotti, utili per il trattamento dei traumi sportivi:

emazero

Menarini Fastum Emazero emulsione gel 50 ml per contusioni

Emulsione gel ad effetto lenitivo che dona sollievo in caso di piccoli traumi e contusioni, adatto per bambini a partire dai 3 anni di età.

normon

Normon Sport 1 crema massaggio vegetale vaso 100 ml

Crema vegetale per massaggio, usata comunemente dagli sportivi prima di ogni attività fisica per prevenire gli infortuni ed i traumi di natura muscolare che possono incorrere ad inizio attività fisica.

ghiaccio

P.B. Pharma Ghiaccio Spray 400 ml

Ghiaccio spray ideale per contusioni e traumi.

nutriva

Nutriva Artiflex Traumi crema 75 ml

Crema indicata per lenire il dolore: favorisce il recupero e riduce il gonfiore in caso di traumi e contusioni.

no dol

Esi No Dol traumagel 50 ml

Prodotto utile per il trattamento locale in caso di gonfiori conseguenti a urti, ematomi, traumi, o contusioni.

nutritraum

Mosaico Nutritraum crema 75 gr

Crema coadiuvante nel trattamento dei dolori muscolo-articolari, traumi e contusioni. con Arnica montana, Symphytum officinale e Boswellia serrata.

D: "Dottore, quali sono i traumi sportivi più frequenti?"

R: "Ogni gesto sportivo presenta la sua traumatologia. A grandi linee i traumi sportivi si possono distinguere in 3 classi:

  • Traumi muscolari;
  • Traumi articolari;
  • Traumi polidistrettuali: sono i più gravi, più frequenti negli sport di velocità, come motociclismo e automobilismo".

D: "Come si curano i traumi sportivi?"

R: "La prima raccomandazione è di evitare 'il fai da te' ma di rivolgersi a specialisti sanitari come il farmacista (per traumi di lieve entità), il medico sportivo per le prime due classi di traumi e quello ospedaliero per la terza classe".

D: "Quindi con quali strumenti si devono curare i traumi sportivi minori?"

R: "L’approccio alla terapia traumatologica deve essere il meno invasivo possibile. Pertanto le cure più usate attualmente sono 'fisiochinesiterapiche' o rimedi fisici e naturali".

D: "Quali sono le cure fisiochinesiterapiche utili anche per trattare i traumi sportivi?"

R: "Le cure fisiche (cioè non farmacologiche) comprendono:

  • Massaggio;
  • Laserterapia;
  • Tecarterapia;
  • Magnetoterapia;
  • Onde d’urto;
  • Ultrasuoni ed altre.

Nell’acuto di solito la 'laserterapia' è la terapia d’elezione".

D: "Si sente spesso parlare di laser. Sono tutti uguali?"

R: "No. Esistono ben cinque categorie di laser terapeutici, che variano a seconda della potenza e profondità d’azione nei tessuti. Pertanto a seconda della profondità dell’affezione da trattare si devono usare tipi di laser diversi".

D: "Riguardo alle cure naturali per trattare i traumi sportivi?"

R: "Se non vogliamo ricorrere al solito fans per bocca o per via topica (che comunque presenta effetti collaterali), ci sono altre strategie che si possono adottare come la fitoterapia e l’omeopatia per i traumi di tipo muscolare e articolare.

Dal punto di vista fitoterapico esistono pomate in gel o crema, cerotti e integratori che contengono diverse piante officinali per la cura dei traumi sportivi. Tra le più importanti ricordiamo l’arnica, famosa proprio per le sue proprietà analgesiche. Applicata tempestivamente sulla parte colpita sotto forma di gel o crema, è in grado di far regredire rapidamente il gonfiore e l’edema dei tessuti molli.

Anche il gel a base di artiglio del diavolo è un ottimo rimedio. Si è dimostrato particolarmente utile soprattutto in quelle situazioni che causano dolore ed infiammazione come:

  • Tendinite;
  • Osteoatrite;
  • Artrite reumatoide;
  • Mal di schiena;
  • Dolori cervicali.

Dal punto di vista omeopatico in acuto, tra i rimedi più usati ci sono i granuli di arnica montana, e in caso di distorsione, apis mellifica, bryonia e ruta graveolens”.

SalusCard

Turni Farmacie

Consulta gli orari di apertura delle nostre Farmacie
La farmacia comunale più vicina